Archivi tag: Socialismo burocratico

Social Ismi.

Standard

– Senti amico, devi ascoltarmi, credo di avere un grosso problema.
– Che ti prende? Che cosa hai combinato?
– Io? Macché, niente! Soltanto, insomma, ecco, credo di essere…
– Sei omosessuale!
– No, no, per lo meno non ancora. Dai, cavolo, seguimi, è una cosa importante.
– Che vuol dire “non ancora?” Ok, dai, scusa, mi cucio la bocca, parla.
– Io credo di essere socialista.
– No!
– Sì!
– Dimmi che stai scherzando, dimmi che sei frocio, che sei monarchico, che ti piacciono le tovaglie in piquet o che non mangi la Nutella, ma socialista, ti prego, no.
– Te l’avevo detto che la cosa è seria, per favore aiutami.
– Ma cosa dovrei fare? Lo sai che i socialisti rubbeno!
– Rubbeno?
– Rubano, rubano, lo sai come si dice, no? Che in Italia ci sono i socialisti ladri. E poi je tirano pure le monetine ai socialisti ladri.
– Ma sono cose vecchie di mille anni, ormai il malcostume politico non ha più colore, non li leggi i giornali? Non respiri il clima di antipolitica?
– No, veramente io me so’ fatto ‘a sigaretta elettronica.
– Lascia stare, ho capito.
– No, dai, parliamo. Scusa, dai, non te la prendere, però pure tu, socialista.
– Il fatto è che ho letto quella storiella delle vacche, sai. Cioè nel socialismo puro io ho una vacca, il governo la prende e la mette in una stalla con le vacche di tutti gli altri. Poi ce ne prendiamo cura insieme e il governo ci dà il latte di cui abbiamo bisogno. Ecco, sarà anche teoria ma a me questa roba mi è sembrata, non saprei dirlo meglio, mi è sembrata… chirurgicamente giusta.
– Il latte mi fa venire la colite.
– Dovevo tenermelo per me.
– No, dico. Giusta, ho capito. Ma in Italia rubbeno, un po’ tutti quanti.
– E all’estero? Ci saranno socialisti onesti all’estero.
– Non so, dovremmo controllare su Google Maps.
– Forse abbiamo bisogno di una vacanza.
– O di una birretta.
– Birretta.

– Ma quindi rubbeno?
– Tutti, rubbeno tutti. Salute.

Annunci