Un armadio con la serratura scassata o manomessa e dentro chi più ne ha più ne metta.

Poi, sul più bello, smetterò di blaterare, ad un soffio dalla soluzione del mistero.

Elisabetta Pasca nasce 28 anni fa nel Salento, a Cocumola, minuscolo borgo noto per aver ispirato il poeta surrealista Vittorio Bodini e per una densità della popolazione inferiore a quella dei ristoranti. Si trasferisce nella capitale per cercare di dare una risposta alla domanda “Che cosa vuoi fare davvero nella vita?” e anche per scoprire se effettivamente la Bocca della Verità ti mozza la mano se dici una bugia. Sono passati 10 anni da allora e ancora non ha risolto né l’uno né l’altro mistero. Nel frattempo collabora con “Colla – Una rivista letteraria in crisi”, spesso e volentieri presenta gli spettacoli del locale romano “L’asino che vola” vestita da Drag Queen, col nome di battaglia Bette Baguette, e non la smette di avere a che fare col teatro, dietro e fuori le quinte, fungendo ora da Estragone ora da direttrice di produzione per l’associazione culturale “Allora si può”. Ah, una volta ha spiegato ad Andrea Camilleri come funziona un lettore Mp3.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...