“Gimcana” in “Frammenti Urbani – parte seconda” – Jolanda Freibush (2011)

Standard

“Afferra
quella lingua di vento
pigra
che indugia
sul bordo della finestra
senza avere la minima
intenzione
di darci una scrollata
come si deve.
Dopo forse ti lascerò
andare
a liberarti la vescica
ma poi
per favore
torna
vieni
a stenderti sul pavimento
ti taglierò i capelli
e ne farò ghirlande
da dispensare
ai viaggiatori di commercio
e ai testimoni di Geova
che vengono a venderci
a tutti i costi
una felicità che non vogliamo.
Ti faccio spazio
nel portico,
è questa la nostra
roccaforte,
perché non possediamo
nemmeno mezzo metro quadro
di coraggio
per affrontare
l’universo
al di là degli scalini.
Dovrà pur finire
questa filastrocca
stonata
fatta di abitudini e di
piccole meschinità.
Scommetto
che non lasceresti il posto
in tram
alla vecchia indiana
dalla faccia liquefatta
nemmeno se te lo chiedesse
supplicando
e hai già dimenticato
il cadavere dell’uccellino
bianco e nero
dal becco fosforescente
che il pakistano delle pompa di benzina
di Old Crescent Road
ha spazzato via
dal marciapiede
senza troppi complimenti.
Io invece soccombo
per via di questa maledetta
memoria fotografica
che mi inchioda
addosso
tutti i ricordi
uno per uno
come una specie
di catalogo ambulante
che non posso smettere di guardare
mai.
Mi consolo leccando
il sorriso
del cameriere turco
rimasto attaccato al
tovagliolo
che avvolge il mio panino
che lui ha farcito con kebap e
salsa piccante,
pontificando
per un quarto d’ora buono
circa il peso specifico
dell’umidità di
Istanbul.
Ho un tram da prendere
adesso
e non ho alcuna intenzione
di litigare con le mie ginocchia,
per cui mi avvierò lentamente
e dopo che sarò salita
cercherò con lo sguardo
un silenzio
che mi rassomigli
e una vecchia indiana
dalla faccia liquefatta
che mi spieghi
come diamine
restare in piedi
almeno fino
alla prossima fermata”.

“Gimcana” in “Frammenti Urbani – parte seconda” – Jolanda Freibush (2011)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...